Pubblicato il

Acqua micellare: a cosa serve e come si usa?

acqua micellare a cosa serve

Apparire agli occhi altrui con un look curato e un viso pulito è un’esigenza comune. Per raggiungere tali obiettivi è importante prendersi cura della propria pelle, e il primo passo per farlo è quello di eseguire una corretta detersione dell’epidermide, che spesso invece è uno step sottovalutato.

Soprattutto quando ci si trucca, la pulizia è ancora più importante, e di sera è necessario struccare bene il viso. Tuttavia alcune donne, forse per stanchezza o forse per altri motivi, non portano a termine questo passaggio fondamentale di cura, danneggiando così la propria pelle.

Per eseguire correttamente la rimozione del trucco in modo pratico e veloce, una possibilità è quella di avvalersi dell’utilizzo dell’acqua micellare.

L’acqua micellare è un prodotto cosmetico che strucca, deterge, idrata e tonifica; è uno tra i prodotti più efficaci per effettuare quotidianamente una pulizia del viso capace di purificare l’epidermide. La qualità più rinomata di questo struccante naturale è quella di pulire la pelle senza aggredire la barriera che il nostro sistema pone a sua naturale protezione nei confronti degli agenti esterni, ossia quella idro-lipidica.

Questo prodotto, che molti indicano come “la detersione intelligente”, è particolarmente indicato per chi ha una pelle sensibile. Consente di godere di una pelle tonica e fresca evitando arrossamenti o irritazioni.

Cos’è la tecnologia micellare?

Le cosiddette micelle sono un aggregato colloidale di molecole che si formano in soluzione acquosa per associazione spontanea. Non appena le micelle entrano in contatto con le molecole di grasso, che compongono lo “sporco”, agiscono come se fossero dei magneti, catturando le impurità e intrappolandole al loro interno; per eliminarle è sufficiente appunto passare un batuffolo di cotone imbevuto di acqua micellare, che porterà via con sé sia l’acqua in eccesso che le impurità, lasciando la pelle detersa e fresca.

Come usare l’acqua micellare?

L’acqua micellare, possedendo il medesimo scopo dei detergenti e degli struccanti, funziona proprio come loro. È molto semplice: per procedere al suo utilizzo, è necessario disporre di un dischetto di cotone sul quale deve essere versata la sostanza; una volta imbevuto, lo si strofina leggermente sulla pelle per ripulirla da tutti gli agenti con i quali è venuta in contatto e che, nel corso del tempo, potrebbero danneggiarla. È importante ricordarsi di cambiare i dischetti per ogni parte del volto, in maniera tale da evitare la diffusione di eventuali infezioni cutanee.

Già da adolescenti è importante imparare a pulire correttamente il viso, soprattutto se ci si trucca, ma molte ragazze non sono a conoscenza di come struccare gli occhi, pertanto utilizzano per loro lo stesso struccante che utilizzano per il viso. Tuttavia, quella del contorno occhi è una zona molto sensibile che necessita quindi un trattamento più delicato; alcune acque micellari possono essere tranquillamente usate anche in questa zona, rendendo il prodotto comodo perché adatto a tutto il viso.

Quando è il momento ideale per farlo?

Il momento migliore per utilizzare l’acqua micellare è la mattina. Durante il corso della notte, infatti, la pelle del viso è sottoposta ad un’attività intensa. Essa si rigenera, consuma energie ed elimina le tossine accumulate nel corso della giornata attraverso il sudore. Con il sudore notturno, infatti, si espelle più di 1 litro di acqua, e con lei molte tossine, motivo per il quale è importante ripulire la pelle detergendo il viso ogni mattina con l’acqua micellare.

Le differenze tra l’acqua micellare e uno struccante bifasico

Negli ultimi anni gli struccanti più utilizzati sono i cosiddetti bifasici, ossia composti da due soluzioni, solitamente una trasparente ed una colorata. Essi possiedono sì il medesimo scopo dell’acqua micellare, tuttavia al loro interno contengono una componente oleosa, la quale rende leggermente unta la pelle del viso nel momento successivo all’applicazione. Questo non è gradito a tutte e non è adatto a tutti i tipi di pelle, specialmente a quelle grasse. A causa di tale composto oleoso, dopo l’utilizzo di uno struccante bifasico è necessario ripulire il viso risciacquandolo con dell’acqua o con l’utilizzo di un tonico.

Al contrario, l’acqua micellare risulta essere del tutto trasparente, quasi priva di qualsiasi odore, e non necessita di risciacquo dopo il suo utilizzo.

L’acqua micellare Bolle Bio

Per la nostra acqua micellare abbiamo scelto il prezioso idrolato di rosa damascena da agricoltura biologica, delicato, rinfrescante e tonificante. Abbiamo aggiunto succo d’aloe vera biologica per le sue proprietà idratanti e lenitive. Infine, abbiamo scelto un tensioattivo di derivazione vegetale tra i più delicati.

Ora puoi detergere il tuo viso con dolcezza, senza temere irritazioni e secchezza ma al contempo eliminando i residui di smog, sudore, trucco con pochi e semplici gesti. Mentre lo fai, ricorda che il pianeta ti sta ringraziando. Mentre lo fai, ricorda che il pianeta ti sta ringraziando.


Capelli secchi e sfibrati: i rimedi naturali per curarli

Capelli secchi e sfibrati sono il cruccio di molte di noi. Quando il capello si sfibra, vuol dire che ha perso la sua naturale elasticità, che le squame di cheratina di cui è composto si sono alzate rendendolo crespo, stopposo e con presenza delle tanto odiate doppie punte. Tutte vorremmo un rimedio rapido a questa … Continued

Pubblicato il Leggi l'articolo
Prodotti cosmetici naturali: conviene scegliere quelli economici?

Se c’è un argomento che fa molto discutere, è quello relativo al prezzo dei cosmetici. Vale di più ciò che costa di più? E poi cosa vuol dire che vale di più? Che è più efficace, ha più attivi, è più bello? Che confusione! Ci sono tanti dettagli che vanno a comporre il prezzo di … Continued

Pubblicato il Leggi l'articolo