Pubblicato il

Detergenti e tensioattivi: un sapone che fa schiuma pulisce meglio?

detergenti e tensioattivi

La domanda che in molti ci poniamo, prima di tutto è: cosa sono i tensioattivi? I tensioattivi sono sostanze che hanno lo scopo di abbassare la tensione superficiale di un liquido, riuscendo così a rendere le superfici più facili da bagnare. Senza addentrarci nella chimica, ci basti sapere che hanno lo scopo di togliere lo sporco, e non solo, dalla nostra pelle.

In base alla propria composizione chimica hanno differenti scopi: bagnare, fare schiuma, detergere, emulsionare o miscelare. Per queste ragioni sono quindi contenuti all’interno di numerosi prodotti cosmetici.

I tensioattivi si classificano come:

  • Anionici
  • Cationici
  • Anfoteri
  • Non-ionici

Vengono combinati in maniera tale da garantire la necessaria efficacia del prodotto e, allo stesso tempo, risultare delicati sulla pelle. Ma si sa: il troppo stroppia, e se utilizzati in modo eccessivo, potrebbero risultare abbastanza aggressivi. Insieme allo sporco, infatti, porterebbero via anche il film idrolipidico, ossia la pellicola sottile costituita di acqua e sebo che serve come barriera protettiva per la nostra cute.

Vediamo insieme nel dettaglio alcuni di questi tensioattivi in cosmetologia.

Tensioattivi anionici

I tensioattivi anionici, in particolare, sono quelli utilizzati dalla maggior parte delle persone nel quotidiano in quanto sono acquistabili a prezzi economici e lavano “bene”. Uno di questi è, per esempio, il semplice sapone, e alla stessa famiglia vi appartengono anche i saponi modificati e l’alchilarilsolfonati, sostanze utilizzate nella realizzazione di detersivi per stoviglie e, purtroppo, anche in alcuni bagno schiuma in commercio in quanto fanno molta schiuma.

E questo è il punto: è vero che i saponi migliori sono quelli che fanno molta schiuma? Assolutamente no! Esistono tensioattivi molto schiumogeni e delicati, così come non schiumogeni  ma molto aggressivi. Per esempio quelli della lavastoviglie, che non fanno assolutamente schiuma, ma sgrassano tutti i residui del cibo.

Occorre quindi valutare attentamente i prodotti, considerando che un uso esagerato di tensioattivi, dovuto alla frequenza dei lavaggi o all’eccesso del prodotto, porta infatti alla secchezza di pelle e capelli, fino a provocare possibili irritazioni sul corpo e sul cuoio capelluto.

Come riconoscere prodotti davvero validi?

Per farlo è necessario mettersi in caccia!

Bisogna andare alla ricerca di prodotti che contengano un mix di tensioattivi di vario tipo. I tensioattivi non-ionici, infatti, da soli non vanno comunque bene, perché, essendo molecole molto piccole, facilmente possono “passare” la barriera epiteliale, danneggiando la pelle.

L’ideale quindi è avere prodotti con un  mix di tensioattivi sapientemente mescolati e dosati, con le giuste percentuali, per avere la delicatezza unita all’efficacia ed esser adatti, per esempio, anche nei prodotti cosmetici destinati alla cura dei bambini.

La caccia potrebbe non risultare così semplice come si pensa, infatti non sempre la natura dei tensioattivi viene specificata nell’etichetta del prodotto.

Cosa cambia se si usano shampoo o saponi bio?

Questa tipologia di prodotti rispetta l’ambiente e impiega tensioattivi di derivazione vegetale con buon potere lavante, ma meno dannosi per l’ambiente esterno e per la nostra pelle.

I tensioattivi naturali, nelle giuste miscele, rispettano il pH della pelle eliminando lo sporco come quelli chimici, ma senza aggredire, e allo stesso tempo rispettano l’ambiente, le acque ed i loro abitanti.


Capelli secchi e sfibrati: i rimedi naturali per curarli

Capelli secchi e sfibrati sono il cruccio di molte di noi. Quando il capello si sfibra, vuol dire che ha perso la sua naturale elasticità, che le squame di cheratina di cui è composto si sono alzate rendendolo crespo, stopposo e con presenza delle tanto odiate doppie punte. Tutte vorremmo un rimedio rapido a questa … Continued

Pubblicato il Leggi l'articolo
Prodotti cosmetici naturali: conviene scegliere quelli economici?

Se c’è un argomento che fa molto discutere, è quello relativo al prezzo dei cosmetici. Vale di più ciò che costa di più? E poi cosa vuol dire che vale di più? Che è più efficace, ha più attivi, è più bello? Che confusione! Ci sono tanti dettagli che vanno a comporre il prezzo di … Continued

Pubblicato il Leggi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *